Rendering 3d con gli architetti on line

rendering 3d architetto online

Il rendering 3D è un metodo per rendere ancora più realistico un semplice progetto 3D. Il rendering dà vita al progetto 3D, perché simula tutto ciò che è in esso è stato creato. In pratica applica i materiali, inserisce l’illuminazione, si dedica al posizionamento delle telecamere, successivamente si procederà alla verifica il funzionamento di queste ultime applicazioni.

Il servizio di rendering 3D è molto richiesto perché ti fornisce una visione molto più chiara ed immediata di quale sarà il risultato finale del lavoro. Avremo in anticipo una visione molto più realistica della casa che vorremmo realizzare. Gli architetti on line ti seguiranno passo dopo passo in ogni tua scelta, consigliandoti in tutte le diverse sfaccettature del progetto e indicandoti i vari errori che si potrebbero commettere facendo determinare scelte, e così via. [...] 

Pompe funebri

Pompe funebri

Pompe funebri Milano: distanza da casa, discrezione ed empatia, prezzi bassi

Se state vivendo un lutto è di fondamentale importanza passare al vaglio le pompe funebri, al fine di riuscire a scovare quella più adatta per le vostre esigenze. Ma quali caratteristiche prendere in considerazione al momento della scelta? A nostro avviso sono tre le caratteristiche che devono assolutamente essere presenti: distanza da casa piuttosto bassa, discrezione ed empatia da parte del personale delle pompe funebri, prezzi bassi. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sulla questione.  [...] 

Ingrosso detersivi

Ingrosso detersivi

Ingrosso detersivi: quali prodotti sono oggi in grado di garantire?

Coloro che hanno un’impresa di pulizie o che hanno bisogno di acquistare detersivi all’ingrosso per la loro attività, hanno oggi la possibilità di scovare a prezzi sempre più concorrenziali prodotti di altissimo livello. Presso un ingrosso detersivi è infatti possibile acquistare prodotti che non sono solo professionali e quindi in grado di garantire le più elevate performance di pulizia, ma che risultano anche sicuri al cento per cento. [...] 

Jeans Wrangler

Jeans Wrangler

Moda uomo: come scegliere il jeans perfetto

Nel guardaroba di ogni uomo dovrebbero assolutamente essere presenti alcuni pantaloni di jeans, perché il jeans consente di stare comodi, perché il jeans offre la possibilità di sentirsi a proprio agio in ogni occasione, perché è versatile e adatto sia per il lavoro che per il tempo libero, perché è un capo di abbigliamento che non passa mai di moda. Viene però da chiedersi come scegliere il jeans perfetto. Si tratta di una domanda oggi come oggi più che lecita dato che in commercio esistono decine e decine di modelli di jeans diversi nonché molte tonalità, oggi vi parliamo dei jeans Wrangler.  [...] 

Negozi arredamenti Torino: come scegliere lo stile

Negozi arredamenti Torino

Se devi arredare la tua nuova casa a Torino, o vuoi semplicemente rinnovare gli ambienti per portare una ventata di freschezza alla tua abitazione, hai sicuramente bisogno di qualche consiglio per scegliere lo stile giusto nei negozi arredamenti Torino. Prima di acquistare i mobili e gli arredi dovresti valutare alcuni fattori.

Arredamenti Torino: valuta l’ambiente

Il primo fattore è sicuramente la struttura vera e propria della casa. Se la casa è particolarmente piccola non puoi, ovviamente, pensare ad ampie librerie, grande isola centrale in cucina od un lungo tavolo in sala pranzo per esempio.

Se la tua casa da arredare a Torino, invece, è molto spaziosa, ecco che bisogna essere bravi a gestire il tutto per non trovarsi con ambienti vuoti e spogli. Osserva l’ambiente della casa e cerca di sfruttare al meglio ogni singola stanza.

Scegli l’arredamento in base alle tue abitudini

Altra cosa importante da tenere in considerazione è poi la quotidianità. Stai fuori casa per quasi tutto il giorno? Hai figli o pensi di averne? Ami stare tutti insieme attorno ad un tavolo o ami invece mangiare direttamente in cucina?

Preferisci fare la doccia oppure concederti un bel bagno caldo? Cerca di considerare ogni tua abitudine e quelle degli altri componenti della famiglia. Piccoli dettagli ma che possono fare la differenza nel tempo.

Abbinare gli arredamenti con i rivestimenti

I colori delle pareti, i materiali dei diversi rivestimenti, il tipo di pavimento ed anche la tipologia di illuminazione possono già darti qualche utile riferimento per scegliere lo stile di arredamenti Torino più adatto per la tua casa.

Una stanza con travi a vista, o rivestita completamente in legno, difficilmente potrà sposarsi bene con uno stile industrial o moderno. Osserva tutti i diversi elementi della casa e cerca di creare la giusta armonia in ogni stanza.

Divertiti e lasciati andare nei negozi di arredamenti Torino

Come ultimo consiglio non ti vogliamo fare una raccomandazione tecnica. Nei negozi di arredamenti Torino, lascia andare la tua creatività e se, per soddisfare sia il tuo gusto che i tuoi bisogni, ti ritrovi a mescolare due stili, ben venga purché l’armonia regni sempre sovrana.

In fondo ciò che conta è il giusto mix di stile e proprio gusto personale: nella casa si trascorre gran parte della propria vita presente e futura. Bisogna, quindi, riuscire a trovare il giusto compromesso tra comfort e piacere estetico. Nel tempo, infatti, l’occupazione degli spazi e l’utilizzo di colori più caldi, assicurano un’esperienza generale molto più soddisfacente.

Cucine Roma in muratura

cucine Roma muratura

Scegliere la cucina non è mai semplice perchè rappresenta l’ambiente più vissuto di tutta la casa. Per fare una buona scelta della propria cucina in muratura Roma, prima di recarsi nei negozi, showroom, cucine Roma outlet per visionare i modelli in commercio, bisogna considerare diversi fattori. Di seguito alcuni suggerimenti utili.

Cucine in muratura Roma

Le cucine i muratura di ultima generazione mantengono il loro carattere accogliente integrandolo con tutti i comfort tecnologici più recenti: anche in un contesto rassicurante e confortevole ci può essere spazio per l’innovazione, perfino quando si ha a che fare con moduli prefabbricati che sono installati direttamente in loco.

Cucine Roma in muratura: tra passato e presente

Le cucine in muratura di un tempo, quelle tradizionali, proponevano un piano in muratura che era sostenuto da spallette in mattoni; delle ante di legno chiudevano i vani che si ottenevano.

I materiali, con il tempo, sono cambiati, e adesso al posto delle parti in muratura ci sono quasi sempre delle strutture a pannelli in multistrato, a loro volta rivestire con piastrelle in ceramica; non c’è praticamente più spazio, invece, per i sassi grezzi e per la pietra a cui si ricorreva fino a qualche tempo fa.

Cucine in finta muratura

Le composizioni odierne, dunque, sono prefabbricate e realizzate in finta muratura: le finiture sono – per così dire – naturali, con un effetto legno che può essere laccato o al naturale a seconda dei gusti, mentre per i piani di lavoro si può scegliere tra le piastrelle, la pietra o il marmo.

Le cappe a camino di grandi dimensioni, le ante a telaio e le credenze sono altri tratti distintivi di una certa importanza, mentre la scelta di tonalità pastello permette di conferire un tocco rustico o una connotazione country a uno stile troppo classico.

Lo stesso effetto, comunque, può essere ottenuto anche con altri accorgimenti, come per esempio l’aggiunta di ceste in vimini che vengono lasciate a vista, il ricorso a pomoli in ceramica decorata o l’utilizzo di pensili vetrati: tutti dettagli con un’impronta vintage.

Ristrutturazioni case Bologna: come pianificare i lavori

ristrutturazioni case Bologna

Da dove cominciare una ristrutturazione casa Bologna? Per iniziare il tuo progetto con il piede giusto, puoi seguire questa breve guida di ristrutturazioni case Bologna per pianificare i lavori. Seguendo alcuni suggerimenti sarà più facile decidere quali lavori fare e in quale ordine, adeguandosi sempre al budget a disposizione.

Cosa fare prima di una ristrutturazione casa Bologna?

Ad un certo punto, ogni proprietario prevede di ristrutturare tutto o parte della casa a Bologna. Questa decisione può essere dovuta al fatto che vuole modernizzare il suo aspetto, perché c’è qualche difetto o i suoi bisogni sono cambiati. Rendersi conto che è necessario apportare alcune modifiche è forse la parte più semplice del processo.

Da quel momento in poi, molte decisioni devono essere prese: cosa sarà rinnovato, qual è il budget, chi farà il lavoro, in quale data è meglio farlo, ecc. Tutti questi dubbi sorgeranno molto prima di iniziare i lavori di ristrutturazione casa Bologna. È meglio rispondere in tempo per evitare sorprese in seguito.

Ristrutturazioni case Bologna: le domande che devi porti prima di iniziare i lavori

• Cosa sarà rinnovato? Inizia definendo cosa cambierà nella tua casa Bologna. Ci sono modifiche che saranno necessarie a causa del deterioramento o l’invecchiamento dei materiali. Altri cambiamenti verranno effettuati perché vuoi dargli un aspetto più moderno. Fai un’ispezione sia all’esterno che all’interno della proprietà per decidere cosa fare.
• Qual’è il budget per il progetto? È importante fare dei conti per definire il budget necessario per ristrutturare la casa. È possibile che si possa presentare uno scenario con molte modifiche da apportare e non si ha abbastanza denaro. Se si decide di farlo comunque, il lavoro potrebbe rimanere a metà o mal fatto. Se hai un budget limitato, definisci le opere con la massima priorità e concentrati su di esse.
• Hai tempo per ristrutturare? Devi considerare quanto tempo impiega il lavoro di ristrutturazione. L’impresa di ristrutturazioni case Bologna ti fornirà un preventivo, ma dovrebbe essere flessibile nel caso in cui qualche inconveniente dovesse ritardare i lavori. Questo argomento è particolarmente delicato se la famiglia deve cercare un posto dove stare mentre è in atto la ristrutturazione o se vogliono avere la casa pronta per una data specifica o un evento.
• Chi farà il lavoro? Si tratta di decidere se si può fare da soli i lavori o si dovrebbe assumere una ditta di ristrutturazioni case Bologna. Quest’ultima opzione è la più consigliabile, soprattutto se comporta importanti modifiche. Lavorare con esperti eviterà problemi in futuro.

Come rinnovare il tuo bagno Milano a buon mercato

rinnovare bagno Milano

Arredare o rinnovare un bagno a Milano spesso richiede un certo budget. Fortunatamente, esistono trucchi e consigli per risparmiare denaro nella ristrutturazione del bagno! Scopri i nostri suggerimenti per rinnovare i tuoi mobili bagno Milano, creando un ambiente piacevole senza spendere troppo.

Ristrutturazione bagno Milano: i lavori che puoi fare da solo

Nella ristrutturazione bagno Milano, alcuni lavori sono alla portata di tutti o quasi. Sicuramente non puoi improvvisarti idraulico, ma smantellare le vecchie piastrelle, strappare la vecchia carta da parati, smontare i mobili da bagno, è qualcosa che tutti possono fare. Questa fase di pre-lavoro consente di risparmiare tempo prezioso.

Per quanto riguarda la pittura e la posa delle piastrelle, ci sono molti tutorial online che possono darti le giuste indicazioni e farti ottenere un grande risparmio. Per trovare artigiani a un prezzo ragionevole, chiedi almeno tre preventivi alle ditte di ristrutturazione bagno Milano per il lavoro che vuoi fare.

È ancora troppo costoso? Non dimenticare di chiedere l’aiuto di privati che mettono la loro esperienza e la loro passione al servizio di altri individui per una remunerazione ragionevole, Per questo, connettiti a siti specializzati nella collaborazione tra individui per il lavoro di fai-da-te!

Attenzione, l’intera ristrutturazione non è alla portata di tutti. Affida i lavori più importanti del tuo bagno ai professionisti per evitare perdite di tempo e denaro!

Arreda il tuo bagno Milano senza spendere molti soldi

Acquista accessori decorativi usati

Mercatini delle pulci, siti di vendita online tra privati, annunci … , i mezzi per acquistare accessori per l’arredo bagno Milano economici non mancano. Per pochi euro, puoi facilmente trovare uno specchio, un mobiletto del bagno, una panca decorativa, un porta sapone vintage o un lavello in porcellana.

Consiglio di avere il coraggio di aggiungere dei vasi in bagno. È l’accessorio di decorazione che consente di creare uno stile con semplicità. Collocato su una vecchia cassapanca o su uno scaffale, vuoto o con fiori secchi, il vaso usato porta al tuo bagno il tocco finale.

Personalizza i mobili bagno Milano

Con un po’ di vernice per legno e alcuni accessori come ganci aggiunti a mensole e portasapone possono essere sufficienti per dare una nuova giovinezza al tuo arredo bagno Milano appannato dagli anni. Non è abbastanza? Incolla un adesivo legato allo stile del tuo bagno, effetto elegante garantito!

Se sei un appassionato di fai-da-te, non esitare a progettare il tuo arredamento bagno Milano, i mobili e gli accessori. Ecco 5 suggerimenti facili da realizzare:
• Creare un porta asciugamani con una corda e mollette;
• Installare una tavola dipinta di color bianco sporco, sostenuta da barattoli di vetro, per riporre cotone e accessori di bellezza, è perfetto!
• Invece del piano, installare un vassoio appoggiato su due staffe;
• Attaccare cestini in vimini o vecchi cassetti alla parete per riporre gli accessori;
• Crea una parete di specchi fissando alcuni specchi di dimensioni diverse sul muro che preferisci!

Ordinare sanitari e rubinetti online

L’acquisto di bagni, box doccia e servizi igienici in rete, sia nelle vendite private che nei siti di vendita di arredo bagno Milano specializzati, consente di risparmiare denaro. I modelli proposti sono generalmente di collezioni passate e non sono più presenti nei negozi.

Eppure, questi sono nuovi e quindi, in perfette condizioni, sono offerti in vendita a (50 o 70% del prezzo base). È un modo pratico per dotarsi di impianti sanitari di marca a un costo inferiore. Per i rubinetti, è lo stesso principio. Sia per il rubinetto del lavabo, il soffione della doccia o il rubinetto della vasca da bagno, è possibile trovare prodotti usati a prezzi stracciati utilizzando internet.

Pavimento e rivestimento del bagno Milano

Il tuo bagno non è molto grande? Approfitta delle offerte speciali o promozioni speciali per pavimenti o piastrelle nei negozi di arredo bagno Milano. Questa è un’opportunità per avere dei pacchetti di doghe in legno massello o galleggianti a basso costo. Stessa cosa per le piastrelle: con una piccola quantità di piastrelle vendute ad un prezzo imbattibile, puoi fare una doccia o un muro secondo i tuoi desideri.

Infissi Roma in alluminio e PVC

infissi Roma

Gli infissi misti in legno e alluminio o PVC e alluminio sono la combinazione perfetta di due materiali che si disegnano al meglio per offrire gli infissi Roma ideali. Sono composti da una finestra in legno o PVC posizionata su un telaio in alluminio. L’unione di due buoni materiali per finestre di alta qualità che garantiscono un eccezionale comfort termico, acustico e consentono un reale risparmio energetico nel riscaldamento.

Gli infissi misti hanno una struttura rigida e stabile ed offrono dei rivestimenti colorati ed effetti ultra moderni. Prima di chiedere un preventivo infissi Roma è importante conoscere le caratteristiche dei materiali nelle diverse combinazioni.

Infissi Roma in legno e alluminio

La combinazione legno / alluminio per gli infissi Roma unisce la bellezza e il calore del legno con le ottime proprietà dell’alluminio all’aperto. Soddisfa tutte le esigenze architettoniche, sposando alla perfezione il vecchio e il contemporaneo.

Tra tradizione e innovazione il telaio misto degli infissi è inalterabile, l’assemblaggio dei due elementi è veloce, grazie alle clip un rivestimento esterno in alluminio è fissato sul telaio in legno, proteggendolo così dalle intemperie, gli conferisce una resistenza eccellente quindi ineguagliabile. Flessibilità e tenuta ermetica sono perfetti.

Un sistema di chiusura protegge i due materiali, regolando la ventilazione tra legno e alluminio assicurando una naturale interruzione termica, l’isolamento termico è eccezionale. Sono disponibili molti colori e ti permettono di abbinare facilmente gli infissi con i tuoi interni.

Il legno utilizzato per realizzare i telai è generalmente di buona qualità, legni come la quercia, il faggio, il pino sono apprezzati dando un effetto sublime all’interno. Accessori e finiture sono di alto rendimento . Le vetrate possono essere autopulenti, le tapparelle sono rivestite e le maniglie hanno finiture in titanio.

Infissi Roma in PVC e alluminio

I telai per gli infissi Roma in combinazione PVC / alluminio uniscono il comfort del PVC alla resistenza dell’alluminio alle intemperie. Sono decisamente moderni, rispondono a tecnologie innovative e offrono prodotti di alta qualità. Le finestre in alluminio e PVC uniscono due materiali complementari che offrono bellezza e prestazioni.

Il PVC per le sue proprietà altamente isolanti e l’alluminio per la sua estetica e la scelta di colori eccezionali. Gli infissi Roma in PVC beneficiano dei vantaggi di questo materiale naturalmente isolante senza perdite di calore. Tra la struttura rigida in PVC e le “camere multiple” ventilate in alluminio, è possibile ottenere prestazioni termiche eccezionali.

Gli infissi Roma in composito PVC / alluminio sono solidi, possono essere utilizzati in alcune stanze con rinforzi metallici che assicurano una perfetta chiusura. Il PVC naturalmente isolante consente di saldare perfettamente i telai, sigillandoli per una perfetta resistenza nel tempo.

L’ermeticità, l’acqua, il freddo o il caldo sono protetti dall’installazione di giunti e guarnizioni sul telaio e sull’apertura della finestra. Gli infissi Roma in PVC possono contenere doppi vetri che migliorano le prestazioni acustiche. I profili esterni in alluminio con le loro forme curve e verniciate a polvere rinforzeranno le finestre.

Ristrutturazione Torino di una vecchia casa

ristrutturazione Torino

Le vecchie case a Torino, in pietra, mattoni o altro, sono piene di fascino e meritano di essere rivalutate. Grazie alla competenza dei professionisti, i lavori di ristrutturazione sono essenziali per rafforzare, abbellire e riportare agli standard attuali questi edifici. Prima di iniziare la ristrutturazione Torino di una vecchia casa, è essenziale valutare la condizione esistente e determinare il lavoro da intraprendere.

Questi lavori dipendono dalle condizioni dell’edificio e generalmente comprendono il restauro della fondazione, il restauro del tetto, la ristrutturazione del pavimento, l’isolamento, il rifacimento dei tramezzi, l’installazione di reti elettriche, tubi, un sistema di riscaldamento…

Tuttavia, ricorda che per mantenere il fascino di un vecchio edificio a Torino, pur portando un tocco di modernità, è necessario prendere in considerazione i materiali originali e l’autenticità del luogo. Se sei un buon tuttofare, puoi fare da solo i lavori di ristrutturazione della tua casa, altrimenti puoi rivolgerti a un’impresa di ristrutturazione Torino specializzata.

Come ristrutturare a Torino la tua vecchia casa?

È possibile che sia necessario un lavoro importante. Elenca tutti i lavori di ristrutturazione da effettuare, chiedi a un tecnico esperto (architetto o ingegnere) di aiutarti se non sei sicuro dell’affidabilità della costruzione. Le più grandi ristrutturazioni possono riguardare: il tetto, la struttura, i muri… tutto ciò che appartiene all’aspetto principale dell’edificio.

Ma un lavoro più modesto, pur rimanendo coerente, può riguardare: l’impianto di riscaldamento, la ventilazione, i pavimenti e le pareti interne… È possibile che tutto questo lavoro venga suddiviso in diversi anni, motivo per cui è importante effettuare una valutazione per determinare le priorità in base al tempo e al budget.

A chi affidare i tuoi lavori di ristrutturazione Torino

Se devi fare lavori di copertura , isolare o rifare i muri e ripensare alla disposizione delle tue stanze, è importante interpellare i professionisti nel settore delle ristrutturazioni. Non esitare a richiedere preventivi alle imprese di ristrutturazione Torino o chiamare un architetto che ti consiglierà al meglio e realizzerà un progetto di ristrutturazione adatto alle tue esigenze, rispettando lo spirito della tua proprietà: casa colonica, capannone industriale, vecchia casa mulino…

Se vuoi fare il lavoro da solo, è un bel progetto ma armati di pazienza. Dovrai seguire tutti i passaggi prima ancora di iniziare il lavoro. Analizzare il piano urbanistico del comune di Torino e informarti sugli adempimenti burocratici. Qualsiasi modifica alla struttura portante e all’aspetto esterno richiederà una richiesta di permesso di costruzione.

Fai una lista dei lavori più importanti

A meno che non si tratti di rimuovere tutto il fascino antico della vostra casa, le vecchie pietre e le travi a vista si adattano molto bene a un interno moderno e gli danno un tocco in più. Anche se non è raro voler sconvolgere tutto nell’organizzazione interna di una vecchia casa.

Fai attenzione però a creare una lista delle tue priorità perché questo lavoro può essere molto costoso: spostare una cucina, un bagno e quindi rivedere l’impianto elettrico e l’impianto idraulico, ad esempio. Fai compromessi se la spesa inizia a diventare troppo elevata: se i pavimenti sono in buone condizioni, è inutile rifarli.

Un semplice colpo di sabbiatrice e vernice può far rivivere un pavimento consumato, sembrerà nuovo. Un semplice tocco di vernice può anche dare una spinta al tuo interno, rendere una stanza più sana e luminosa.

Costo ristrutturazione Torino

Per rinnovare una vecchia casa in pietra, mattoni o terra, non trascurare il suo fascino e quindi la sua autenticità. Il costo della ristrutturazione Torino dipenderà ovviamente dalla superficie della casa e da ciò che si desidera rinnovare o meno.

Dipenderà anche dalla ditta di ristrutturazione che sceglierai. La ristrutturazione comprende tutti i tipi di lavoro, sia semplicemente estetico (carta da parati, vernice), o più importante (isolamento, impianto elettrico, ecc.) Fino al tetto, la struttura…

Per calcolare il budget necessario è sempre bene affidarsi ad un architetto per farsi fare un computo metrico dettagliato con i costi dei materiali e della manodopera.

Serramenti Milano in pvc

Serramenti Milano

Se hai appena rinnovato casa e devi scegliere i serramenti a Milano in pvc per la tua abitazione, in questa breve guida troverai alcune informazioni utili sulle caratteristiche e i vantaggi di questo materiale.

Il design dei serramenti Milano in pvc

Il telaio dei serramenti in PVC è realizzato in plastica bianca opaca, è di gran lunga il materiale più utilizzato nella produzione dei serramenti Milano (finestre e porte) e rappresenta oggi (in volume) oltre il 65% del mercato totale. Il telaio in PVC può essere dotato di rinforzi in metallo, l’isolamento delle finestre in PVC è garantito grazie a numerose camere di isolamento e alle giunture.

La porta finestra in PVC si adatta abbastanza facilmente su un edificio esistente, non è necessario fornire lavori di costruzione o ristrutturazione prima dell’installazione. È abbastanza possibile fissare il flessibile e leggero telaio in PVC sul vecchio telaio di una finestra in legno esistente, l’assemblaggio è semplice e veloce.

Prestazioni, estetica e manutenzione dei serramenti pvc Milano

Le prestazioni in termini di isolamento termico e acustico dei serramenti in pvc Milano sono generalmente eccellenti o molto largamente sufficienti nella maggior parte dei casi. Il prezzo è spesso ragionevole, infatti il PVC è il materiale più economico nella produzione di serramenti Milano. Notevolmente meno nobile del legno o dell’alluminio, il PVC ha molti vantaggi .

Il PVC è resistente alle intemperie, ai raggi UV (non sbiadisce e non ingiallisce), ha una buona resistenza alla pioggia e non arrugginisce. Con il tempo, il PVC invecchia piuttosto bene, è molto resistente agli urti e alle deformazioni. I produttori di serramenti Milano hanno adattato con successo questo materiale a molti tipi di aperture e in diverse tonalità. Il PVC è un materiale moderno di facile manutenzione.

Svantaggi dei serramenti pvc

Attenzione ai regolamenti di condominio e del comune che limitano per motivi estetici l’installazione di finestre in PVC, ma anche, perché non sono adatte per grandi formati, i prezzi sono migliori ma la scelta dei colori è inferiore rispetto a legno o alluminio. E se non sei ancora sicuro sul materiale da scegliere per i tuoi serramenti Milano, informati in internet sui portali specializzati e chiedi un consiglio ad amici e conoscenti che hanno utilizzato il pvc per le porte e finestre della loro casa.

Come fare una ristrutturazione casa a Roma

ristrutturazione casa Roma

C’è spesso la tendenza a pensare che i lavori di ristrutturazione siano molto più semplici dei lavori di nuova costruzione. E questo, per la semplice ragione che nel nuovo, tutto è da costruire mentre quando si ristruttura, è sufficiente sistemare un po’ quello che c’è già. A prima vista, sembra abbastanza logico, bisogna ammetterlo. Ma quando ti imbatti nei lavori di ristrutturazione casa a Roma, scopri molto presto di essere lontano dalla realtà.

Ed ecco perché: un nuovo progetto di costruzione offre una moltitudine di possibilità proprio perché non si è vincolati da quello esistente. Offre grande libertà sia nel campo della creatività, della gestione del budget e dell’esecuzione dei lavori, che è impossibile nella ristrutturazione.

Vuoi rinnovare un bagno? Ristrutturare una cucina? Ristrutturare un’intera casa a Roma? L’esistenza di un cantiere in casa rappresenterà un vincolo significativo e complicherà tutto il lavoro che intraprenderai. Se ritieni che questo sia al di sopra delle tue capacità, non esitare a contattare una ditta di ristrutturazione casa Roma che sicuramente gestirà meglio la situazione. Nel frattempo, scopri i passaggi chiave dei lavori di ristrutturazione .

Lavori di ristrutturazione casa Roma: da dove cominciare?

Hai certamente idee chiare su cosa ti aspetti da questa ristrutturazione casa Roma ma prima di iniziare i lavori, contatta un professionista per fare un’analisi. Solo un tecnico specializzato può valutare se i tuoi progetti sono fattibili e se il tuo budget ti permetterà di realizzarli.

Lavori di ristrutturazione leggeri o pesanti?

Dopo l’analisi dei lavori occorre uno studio architettonico. Ciò consente di definire con precisione il lavoro da svolgere e questo, attraverso un sopralluogo approfondito della casa. Con questo studio, di solito si ottiene un disegno 3D del progetto finale con piani dettagliati e l’elenco del lavoro da fare. In generale, possiamo elencare tutti i lavori in due categorie:
• Lavori di ristrutturazione leggeri
Riguardano tutti i lavori interni che non influenzano la struttura della casa come la verniciatura, l’installazione di un nuovo rivestimento o pavimento, la riparazione di mobili e infissi, l’ottimizzazione dello spazio, così come l’installazione di nuovi elettrodomestici e sanitari. Per un leggero rinnovamento, non è necessario interpellare professionisti per effettuare l’analisi e lo studio architettonico. Potete farli da soli.
• Lavori di ristrutturazione pesanti
Riguardano tutti i lavori relativi alla struttura e alle grandi attrezzature della casa come l’impianto idraulico, il riscaldamento e l’elettricità, così come i lavori relativi all’isolamento , al tetto, alla carpenteria e alla piastrellatura . Per una ristrutturazione pesante, affidarsi ad un’impresa di ristrutturazione casa Roma è essenziale.

Arredamenti Roma per la casa in stile contemporaneo

arredamenti Roma

Ti piacciono le linee essenziali e pulite? Beh, probabilmente vorrai arredare la casa Roma in stile contemporaneo! Non solo mobili però: anche gli accessori e le luci dovranno essere di design se vuoi un arredo contemporaneo. Ma da dove partire? Certamente dal pavimento che deve essere lineare e compatto, quindi al bando graniti e marmi variegati e sì al gres porcellanato ed il parquet, alle superfici lisce come quelle create con la resina, l’importante è che sia minimal. Ecco dunque quali son i criteri da rispettare per avere arredamenti Roma in stile contemporaneo: colori neutri, linee essenziali e pochissimi oggetti perché minimal è uno stile di vita!

Vediamo dunque quali sono i criteri giusti per avere un arredo Roma contemporaneo.

Colori arredamenti Roma

I colori per gli arredamenti Roma in stile contemporaneo devono essere neutri, meglio se si sceglie il bianco. Per non ottenere un ambiente dall’aspetto asettico, si consiglia di usare le diverse tonalità di bianco, come quelle sporcate di giallo o rosa e di mixarle tra pareti, arredi e tessuti. Otterrete un ambiente minimal ma caldo e accogliente.

Vetro

È essenziale usare il vetro e le trasparenze. Se vi piace potete optare per il plexiglas, magari per vasi e oggettistica, mentre il cristallo è perfetto per le mensole e il tavolo del salotto, ma anche quello della cucina. Interessante l’uso del vetro in bagno che rende l’ambiente “igienico”.

Scritte sui muri

Si vedono spesso in negozi e ristoranti, perché non usarle anche a casa? Gli adesivi con le scritte, o se hai mano ferma e tempo a disposizione, le scritte dipinte, sono belle da vedere e offrono un tocco di stile essenziale, ma di carattere. Il colore? Nero e le sue sfumature, da installare sui muri bianco candido.

Le piante

Le piante danno un tocco di colore che va benissimo anche nell’arredamento Roma contemporaneo. Il consiglio è quello di scegliere piante da appartamento non troppo grandi e meglio se grasse. Se si opta per una pianta grande, meglio scegliere la Kenzia e posizionarla alla luce, ma in un angolo della stanza rendendola protagonista.

Le luci

L’illuminazione deve essere minimal, con led o neon, anche colorati da usare come ornamento della parete. Se si decide di mettere una luce importante, è essenziale che sia di design, dalle linee pulite, come le lampade da lettura curvate che riempiono la stanza senza esagerare.

Bene, adesso hai qualche consiglio per arredare casa Roma in stile contemporaneo. Buona ricerca.

Variazione catastale per realizzare un soppalco in casa

variazione catastale docfa

La variazione catastale DOCFA è un documento ufficiale che serve per comunicare tutte le modifiche apportate a un immobile e devono essere redatte con firma da un professionista avente iscrizione all’albo, come un geometra, un architetto o ingegnere. Quando si realizza un soppalco all’interno di un’unità edilizia esistente bisogna presentare la variazione catastale DOCFA.

Il soppalco è una soluzione che consente di avere a disposizione nella propria casa un ambiente ulteriore senza dover realizzare interventi edili invasivi e sfruttando l’altezza del soffitto.

In questo modo diventa possibile aumentare le dimensioni dell’immobile. Comunque è fondamentale accertarsi che il progetto preveda la presenza di una ringhiera oppure di un altro tipo di protezione se il soppalco si affaccia sulla stanza al livello sottostante

La destinazione d’uso del soppalco

Bisogna tenere a mente che i soppalchi possono essere abitabili o meno a seconda dell’altezza sopra e sotto la struttura. Infatti la normativa richiede il rispetto di precisi parametri per quanto riguarda l’apporto di luce e di aria.

In secondo luogo si deve verificare quanto previsto dalle leggi regionali e dai regolamenti comunali. Per avere un soppalco abitabile è necessario che l’altezza minima del locale sia 430-440 cm (soletta compresa), così da avere uno spazio di almeno 210 cm sia sopra che sotto la struttura.

In caso contrario il nuovo ambiente può essere utilizzato solo come locale lavanderia, ripostiglio oppure per ospitare una cabina armadio. Se invece il soppalco è abitabile, molto spesso viene destinato a una camera da letto (padronale o aggiuntiva) o a uno studio.

Stile e dimensioni di un soppalco

In base alle dimensioni della struttura si può avere un semplice e piccolo mezzanino oppure un vero e proprio appartamento dal doppio volume. Si ricorda comunque che la metratura di un soppalco non può essere superiore a 1/3 di quella del locale su cui si apre.

Un altro aspetto pratico da tenere in considerazione riguarda la presenza di un tetto a falde. Infatti l’ambiente si caratterizza per pareti e soffitto dall’andamento declinante. In questo caso si può rimanere in piedi soltanto al centro del locale, mentre occorre rimanere seduti o piegati man mano che ci si avvicina agli angoli.

Di conseguenza questi ambienti in genere non sono abitabili oppure sono usati come camera da letto per gli ospiti. Inoltre è bene tenere a mente che si deve optare per un arredo su misura o su soluzioni salvaspazio perché i mobili si inseriscano perfettamente nella loro collocazione.

Ristrutturare a Milano un vecchio casale di campagna

ristrutturare Milano

Vecchi casali di campagna da ristrutturare Milano dal gusto un po’ antico, belli! ma hanno bisogno di un restauro. Al giorno d’oggi la tendenza e’ quella di ricavarne piu’ appartamenti, con accesso indipendente. I figli, ormai grandi se ne sono andati ed e’ ora di rifare il lifting alla nostra tanto amata, ma vecchia casa.  La prima cosa da fare e’ rivedere la distribuzione degli spazi adattandoli al nuovo stile di vita. Il casale da ristrutturare a Milano e’ su due piani e oltre alla scala interna di legno ce n’e’ anche una esterna, laterale alla casa, che porta al piano superiore. I padroni del casale intendono ricavare, oltre alla loro abitazione a misura d’uomo, anche un appartamento da adibire a bed & breakfast.

La casa a Milano, anni Cinquanta, si presenta con un piccolo ingresso all’entrata e una porta che da su un corridoio per l’accesso alle camere, alla fine c’e’ la scala di legno che porta al piano rialzato. La cucina e’ la prima stanza che incontriamo, ha una semplice finestra che non permette l’uscita all’esterno, seguono due camere da letto sulla sinistra e una stanza molto grande sulla destra, una stanzetta affiancata a ques’ultima e un bagno. Al lato della scala di legno c’e’ il salone, grande, illuminato da due grandi porte finestre che affacciano su di un balcone che da sul giardino.

Salendo la scala di legno ci si affaccia in un grande open space, con due finestroni rettangolari sulla stessa parete, un bagno e altre due camere da letto con piccole finestre. Per iniziare i lavori di ristrutturazione Milano, l’architetto, dopo aver ascoltato le esigenze dei proprietari, che hanno voluto inglobare nella loro abitazione anche parte del piano superiore, ha depositato un progetto in comune per i permessi necessari. Dall’inizio alla fine dei lavori sono passati 6 mesi e ora la casa ha un aspetto completamente nuovo, in stile country chic.

Le fasi della ristrutturazione Milano

Ma vediamo passo passo le fasi dei lavori della ristrutturazione a Milano. Il portoncino d’entrata e’ stato allargato e sostituito con due ante di legno e vetro all’inglese che permettono di vedere il prato, per sicurezza e’ stato messo anche un cancello con fiori di ferro battuto che durante il giorno rimane aperto, quasi ad in corniciare il muro intorno all’entrata. Sono stati abbattuti tutti i muri interni. All’entrata e’ stato ricavato un grande salone nello spazio che comprendeva la cucina e parte della camere da letto ai lati del corridoio.

Due grandi archi in pietra viva distanziati da una parete di legno mogano danno sulla sala da pranzo e sullo studio. Dove c’era il salone sono state ricavate due camere da letto. Una per i proprietari ed una, piu’ piccola, per eventuali ospiti. In quest’ultima e’ stato ricavato un bagno interno adiacente al vecchio bagno che e’ stato mantenuto, anche se completamente trasformato. Le vecchie mattonelle di graniglia sono state tutte sostituite da un bellissimo cotto toscano che contrasta con le pareti bianche e si accosta bene al colore castagno scuro delle finestre e dei davanzali.

La cucina e stata ricavata in una parte del vecchio salone e dove c’era il terrazzino e’ stata tolta la finestra ed e’ stato costruito un giardino d’inverno. Qui e’ stato alloggiato un tavolo antico della splendida cucina in muratura, arredata con un grande armadio-dispensa fine 800. Il focolare sul travertino del top e la vecchia stufa a legna , per cucinare, rendono confortevole e accogliente l’ambiente ben contrastando con la stanza a vetri.

I gradini della vecchia scala di legno che porta al piano superiore sono stati restaurati e fra le colonnine dei gradini sono stati creati, dal fabbro, dei fiori di ferro battuto che richiamano il cancello all’antrata del portoncino. Salendo si accede allo studio e ad un grande ripostiglio. Nel rimanente spazio del piano speriore e’ stato creato un appartamento da adibire a bred & breakfast, dall’aria semplice e confortevole. Dotato di tutti i conforts, ha un grande salone, illuminato dai gradi finestroni, con angolo cottura, due camere da letto, e un bagno con doccia.

La scala esterna di pietra e’ stata lasciata intatta e permette l’entrata indipendente alla casa. E’ stato costruito un bellissimo porticato in legno intorno al portoncino d’ingresso e sotto le colonne che reggono l’intelaiatura sono state piantate delle bellissime rose inglesi dall’aria antica. Ai lati della porta d’entrata sono stati messi due grandi piante di limone. Il giardino ha conservato gli alberi ad alto fusto come querce e castagni e lungo il viale di accesso alla casa sono stati piantati dei cipressi alternati a piante di ortensie. Sei mesi di lavoro…ma una grande soddisfazione!

Confezionamento prodotti alimentari: a cosa servono gli imballaggi

confezionamento prodotti alimentari
confezionamento prodotti alimentari

Affidando i vostri prodotti alimentari ad una ditta specializzata in confezionamento, avrete la possibilità di ottenere l’imballaggio migliore, quello che meglio degli altri è capace di eliminare alla radice l’influenza dell’ambiente esterno, quello che meglio degli altri è in grado di conservare il prodotto anche per lunghi periodi di tempo, evitando che si degradi, che si rovini, che risulti una volta arrivato nei negozi impossibile da consumare.

Gli imballaggi che le aziende specializzate nel confezionamento prodotti alimentari offrono devono ovviamente essere compatibili, secondo le normative attualmente vigenti, per stare a contatto con gli alimenti, non devono essere tossici e non devono rilasciare alcun tipo di sostanze che potrebbe essere pericolose o anche semplicemente in grado di alterare il sapore dell’alimento. Deve trattarsi di imballaggi che possono essere considerati delle vere e proprie barriere, capaci di tenere alla larga ogni genere di sporcizia che potrebbe arrivare dall’esterno, ma anche insetti e microbi. Gli imballaggi per i prodotti alimentari devono anche essere in grado di resistere ai gas e all’umidità. A seconda della tipologia di alimento, devono essere trasparenti oppure, al contrario, capaci di contrastare la luce del sole. Ovviamente deve sempre trattarsi di imballaggi davvero molto resistenti, che non si rovinano quindi facilmente neanche in caso di urti o di traumi.

Caratteristiche confezionamento prodotti alimentari

Quelle che abbiamo appena elencato sono senza alcun dubbio le caratteristiche più importanti che le confezioni per gli alimenti devono possedere, ma a nostro avviso ci sono altre caratteristiche che i produttori devono prendere in considerazione. Gli imballaggi devono essere semplici da aprire. Nel caso di confezioni richiudibili, devono anche essere semplici poi da chiudere nuovamente. Questo per poter garantire all’utente finale un comfort impeccabile, un comfort e una praticità che tutti oggi cercano. Molto importante infine prendere in considerazione anche lo smaltimento di questi imballaggi. Oggi come oggi è in voga la raccolta differenziata dei rifiuti, una raccolta che merita di essere semplificata quanto più possibile. Gli imballaggi per gli alimenti dovrebbero quindi anche essere semplici da smaltire, realizzati possibilmente in un solo materiale o al massimo in due materiali facilmente staccabili l’uno dall’altro, non troppo ingombranti e piuttosto leggeri.

Solitamente il servizio di imballaggio prodotti alimentari non ha costi eccessivi, soprattutto considerando che altrimenti dovreste farvene caricavo in modo autonomo, con la necessità di avere a disposizione spazio, macchinari all’avanguardia, personale debitamente formato. Inoltre si tratta di un servizio ancora più economico, se pensate che la maggior parte delle aziende si fa caricato anche di stoccare nei suoi magazzini i vostri prodotti, di prepararli per la spedizione e di inviarli al destinatario, un servizio completo insomma e chiavi in mano che va in aiuto di tutti i produttori.

Arredamenti per negozi

arredamenti per negozi
arredamenti per negozi

Arredamenti per negozi: mobili in serie o artigianato?

Se siete in possesso di un negozio, per arredarlo nel modo adeguato avete davanti a voi due diverse strade, i mobili in serie infatti e quelli di fattura artigianale. Quale tipologia di arredamenti per negozi è preferibile scegliere? A nostro avviso non c’è una risposta univoca a questa domanda perché entrambe queste soluzioni hanno pregi e difetti. Andiamo allora a scoprirli insieme.

Gli arredamenti i in serie hanno come pregio principale il loro bassissimo costo. Acquistando dei mobili in serie quindi avete la possibilità di risparmiare, un risparmio che oggi come oggi ogni negozio cerca di poter ottenere. Hanno come principale svantaggio però il fatto che essendo in serie non possono in alcun modo essere originali, con il rischio quindi che il negozio posizionato accanto al vostro sia arredato nello stesso identico modo. È possibile ovviare in modo creativo a questo svantaggio? Assolutamente sì, inserendo nel proprio negozio qualche elemento decorativo che sia unico, originale, magari realizzato da un artista locale. In questo modo renderete il negozio un po’ meno globalizzato e potrete persino trasformarlo, se lo desiderate, in un vero e proprio concept store.

I mobili di fattura artigianale invece hanno come pregio l’originalità. Sono infatti mobili realizzati su misura per le specifiche esigenze del vostro negozio, unici, fatti a mano proprio come un tempo e capaci quindi di riportare alla luce anche il calore delle tradizioni del passato. Come svantaggio, il loro elevato presso. Questo è uno svantaggio di non poco conto per i negozi, che hanno sempre bisogno oggi come oggi di riuscire a risparmiare quanto più possibile. Come ovviare a questo svantaggio? Avete due strade. Potete decidere di richiedere la rateizzazione del costo totale del vostro arredamento oppure decidere di inserire nel negozio pochi mobili di fattura artigianale, da abbinare ad altri mobili in serie.

Arredamenti per negozi funzionali e pratici

Sia che optiate per arredamenti per negozi in serie, sia che scegliate mobili artigianali, è molto importante ricordare che non devono essere solo belli, in linea con la vostra personalità, capaci di attirare l’attenzione del vostro target di riferimento. Devono anche essere mobili funzionali e pratici che vi consentono di mettere in esposizione al meglio tutta la vostra merce e che vi offrono la possibilità anche di fare magari un po’ di magazzino, nel caso in cui non abbiate un locale apposito per questa attività. Devono essere mobili che consentono un semplice accesso alla merce da parte del cliente, che oggi vuole infatti osservare da vicino e spesso anche toccare con mano ciò che desidera poter acquistare. Devono essere mobili che vi offrono la possibilità di tenere il negozio quanto più in ordine possibile in modo davvero molto semplice, perché l’ordine, possiamo assicurarvi, è il vostro miglior biglietto da visita.

Accatastamento immobili: cosa fare e quali sono i costi

accatastamento immobili

La pratica di accatastamento immobili serve per presentare una comunicazione all’ufficio del Catasto delle modifiche (realizzazione di nuovi vani, costruzione di una tettoia ecc.) che sono state effettuate a fabbricati e immobili. Con questa pratica i proprietari degli immobili possono eseguire l’aggiornamento dei dati catastali in modo da ricalcolare la rendita catastale aggiornando così le spese per la tassa dell’Imu.

Come richiedere l’accatastamento immobili

In genere con la richiesta vengono classificate anche le proprietà in base alla categoria catastale del fabbricato. La domanda di accatastamento immobili viene inoltrata all’Agenzia del Territorio (ex Catasto) con la firma di un professionista (architetto, geometra, perito, ingegnere ecc.) iscritto all’Albo, il quale dopo aver fatto tutti gli accertamenti e controlli necessari previsti dalla legge, provvederà ad avviare il procedimento.

Il documento di accatastamento viene prodotto in pochi giorni, una volta terminati i rilevamenti vengono compilati i documenti dove verrà introdotta la nuova visura catastale. Tutta la pratica verrà quindi inoltrata al Catasto e il proprietario dell’immobile potrà regolarizzare la costruzione senza rischiare sanzioni amministrative dovute alla mancata segnalazione dei dati catastali o al ritardo della comunicazione.

Tempi e costi  per l’accatastamento

Per fare tali operazioni entro i tempi stabiliti dalla legge, è necessario che la pratica di accatastamento immobili venga presentata entro trenta giorni dalla fine dei lavori effettuati sul fabbricato. I costi di un accatastamento non sono sempre uguali ma possono variare a seconda del tipo di costruzione.

Se il fabbricato risulta già stato registrato presso il Catasto, i costi saranno bassi perché si tratta di aggiornare solamente alcuni dati, mentre per le nuove registrazioni il procedimento è più costoso perché richiede la creazione di un nuovo documento con la procedura DOCFA. Le spese inoltre, possono variare anche in base alle metrature dell’immobile da accatastare e dal compenso spettante al professionista per il sopralluogo da effettuare sull’immobile.

Calcoli strutturali: perchè affidarsi a un professionista esperto

Calcoli strutturali

I calcoli strutturali comprendono tutto l’insieme di operazioni di misurazione, comparazione, progettazione e analisi finalizzate alla realizzazione o ristrutturazione di strutture di qualsiasi entità. L’accuratezza di questi dati è di primaria importanza al fine di poter realmente iniziare una qualsiasi costruzione e, proprio per questo, è necessario affidarsi ad un professionista esperto in grado di fornire un servizio completo in ogni sua fase, partendo dalla misurazione sino alla progettazione di disegni relativi all’esecuzione calcoli strutturali effettuati. Ricordate sempre che dalla precisione del servizio scelto dipenderà la sicurezza del vostro progetto, fondamentale al fine di poter garantire la perfetta agibilità della vostra struttura.

Cosa sono e per cosa si utilizzano i calcoli strutturali

I calcoli strutturali fanno parte di svariati processi e rappresentano la fase più importante di tutto il percorso. In particolare, l’elaborazione di calcoli strutturali è indispensabile nelle operazioni di miglioramento sismico, nella costruzione di sopraelevazioni, negli interventi locali e civili e nell’approvazione di strutture aventi particolari caratteristiche. Questo tipo di calcoli interviene in moltissimi processi di riqualificazione ingegneristica e sono sempre applicati prima di un qualsiasi processo architettonico.

L’analisi della struttura attraverso dei calcoli legati al materiale utilizzato consentirà agli esperti di poter identificare le problematiche relative ad una inadeguata distribuzione, al deterioramento di pilastri o allo spostamento involontario di alcune forze interne, tutte problematiche molto comuni e per fortuna oggi facilmente individuabili e risolvibili.

Perchè affidarsi ad un professionista esperto di calcolo strutturale

Per essere certi della sicurezza e dell’affidabilità della struttura soggetta all’analisi strutturale è strettamente consigliabile rivolgersi ad un professionista, esperto del suo settore e soprattutto che vanti un’esperienza notevole in più ambiti di progettazione. Un servizio completo che preveda l’applicazione accurata di calcoli strutturali prevede inoltre la sua esposizione grafica al cliente per una maggiore comprensione dell’entità dei progetti.

Ragion per cui al momento della scelta diffidate di servizi scadenti e sin troppo economici e prediligete sempre e solo servizi testati e recensiti positivamente dai consumatori. Inoltre, vi ricordiamo che un buon professionista saprà, grazie all’applicazione di calcoli strutturali, studiare il miglior compromesso tra le vostre necessità e il budget a vostra disposizione sapendo anche consigliare le migliori soluzioni possibili.